Home / Il Comune / COMUNICATI / Urge l'approvazione del Piano Commerciale

Noto   16.10.08

¬†¬† Urge l'approvazione del Piano Commerciale.¬† L'amministrazione ha gi√† annunciato la scorsa settimana l'imminente presentazione in Consiglio comunale del Piano Commerciale, che non √® un capriccio del sottoscritto in cerca di visibilit√†, ma una necessit√† per la citt√†, da cui dipende la possibilit√† di offrire occupazione. Alla luce dell'odierna (di mercoled√¨ 15 ottobre n.d.r.) conferenza dei servizi con l'Assessorato regionale Territorio e ambiente nelle persone dell'Arch. Coniglio e dell'Ing. Catania, tale intenzione dell'amministrazione diventa un'urgenza. Senza l'approvazione del Piano commerciale per le medie strutture commerciali, e delle Norme e criteri di applicazione, non √® possibile rilasciare legittime autorizzazioni all'esercizio per medie strutture commerciali.¬† In questo momento ci sono ben otto richieste di imprenditori che chiedono di poter aprire sul territorio, ai quali √® possibile dire solo di No.¬† Inoltre in questo momento non √® possibile rilasciare autorizzazioni in variante allo strumento urbanistico, poich√© esistono delle aree commerciali previste dal Piano regolatore, per le quali √® stata chiesta la lottizzazione che fino a quando non sar√† approvata¬† dal Consiglio comunale, con la conseguente stipula di convenzione, rimarr√† disponibile impedendo di procedere in variante attraverso deliberazione del Consiglio Comunale.¬† La normativa dice chiaramente che non √® possibile procedere in variante al Piano regolatore qualora esistano delle aree destinate ad attivit√† commerciale. La soluzione pi√Ļ semplice rimane l'approvazione del Piano Commerciale e delle Norme e criteri. Per quanto riguarda il Regolamento dell'area artigianale, √® opportuno precisare, quanto √® stato riferito dall'ing.¬† Roberto Di Maria, che l'eventuale mancata approvazione del regolamento comporta l'esclusione dal bando in scadenza il 31 ottobre. Per queste ragioni √® opportuno che il Consiglio Comunale provveda all'approvazione di questi provvedimenti nell'interesse della citt√† e dei potenziali imprenditori che oggi trovano le porte chiuse nel comune di Noto, penalizzando fortemente lo Sviluppo economico con la conseguente ricaduta occupazionale.

Ass. Sviluppo Economico
Alfonso Lapira