Home / Il Comune / COMUNICATI / L¬íintera Citt√† di Noto dice ¬ďNO¬Ē a QUESTO Pian...

Noto,  14 gennaio 2011


            L'intera Città di Noto dice "NO" a QUESTO Piano Paesistico. Già a seguito dei incontri avuti con i tecnici comunali, con le forze politiche, con i tecnici del territorio ma soprattutto con la Città, ci si è resi conto che questo Piano, benché doveroso, oggi penalizza enormemente lo sviluppo del Comune i Noto e soprattutto ha enormi criticità che non possono essere condivise.

            Infatti, questo Piano non tiene conto delle attuali zone B e C previste dal Piano Regolatore, non tiene conto di lottizzazioni già effettuate, non tiene conto dell'eventuale sviluppo della Città, già indicato nel Piano Regolatore e nelle linee guida dello schema i massima del nuovo PRG, non tiene conto di aree già urbanizzate quali Lido di Noto e Calabernardo, fa disparità tra territori omogenei in altre territorialità.

            Lo stesso Piano così come presentato pone vincoli stridenti con lo sviluppo di un territorio basato sul turismo, sulla cultura e sull'agricoltura.

            Il Comune di Noto è assolutamente a favore della tutela del Paesaggio, tant'è che con varie Associazioni e con le Forze Politiche si sta elaborando una modifica al Regolamento edilizio comunale per tutelare le zone agricole, ma non può accettare un'ulteriore estensione, senza criteri chiari, di aree sottoposte a vincoli assoluti che impedirebbero, secondo una prima analisi, anche la  realizzazione di pozzi per uso domestico o per uso irriguo


            Occorre, pertanto, un doveroso chiarimento con la Soprintendenza e con gli altri Sindaci e a tal fine sono stati fissati entrambi gli incontri per il prossimo lunedì 17 gennaio. Subito dopo, martedì 18 gennaio, alle ore 16,30, ci sarà un nuovo incontro, sempre in Sala Gagliardi, con la Cittadinanza per predisporre, congiuntamente, le osservazioni da fare a questo Piano Paesistico.